I 5 bambini assassini peggiori della storia

Certe volte il mondo riesce veramente a sconvolgerci, mostrandoci avvenimenti talmente crudeli ed assurdi che difficilmente avremmo immaginato.
Una delle cose più sconvolgenti è la perdita dell’innocenza di un bambino. Per esempio, quando uccide una persona.
Ci è difficile immaginare cosa possa accadere nella mente di un bambino che commette un’atto così crudele, tipico della malvagità di certi adulti.
In questa classifica vi parlerò dei 5 bambini assassini peggiori della storia. Un’argomento sconvolgente ed estremamente triste, nel quale l’innocenza centra ben poco.

5355189144_14d76d1781

 
Mary Bell – Inghilterra 1968

 

Mary Bell, come spesso accade nei casi di bambini problematici, ha sofferto fin dalla più tenera età.

Mary-Bell-200

Sua madre era una prostituta, e la costrinse, fin dall’età di 4 anni, ad avere rapporti sessuali a pagamento con diversi suoi clienti. La madre di Mary tentò persino di ucciderla diverse volte.
Queste orrende esperienze condussero Mary a strangolare un bambino di 4 anni il giorno prima del suo 11 ° compleanno.

article-1110123-02FECD03000005DC-921_2v24x378 Martin Brown

La bambina arrivò persino a confessare ciò che aveva fatto alla polizia, che però prese le dichiarazioni di Mary come uno scherzo di cattivo gusto.

Pochi mesi dopo Mary, aiutata da una sua amica, strangolò un’altro bambino di 3 anni.

brianhowe Brian Howe

 
Dopo aver ucciso il bambino e nascosto il suo corpo nel bosco , Mary tornò ed incise una M nello stomaco del bimbo. Poi tagliò ciocche di capelli , come se fosse una specie di bambola , e ne mutilò i genitali . Mary è stata ritenuta psicotica e messa un un ospedale psichiatrico .
E ‘stata rilasciata dal carcere 12 anni dopo .

article-0-02FD70BC000005DC-239_468x630

 

 

Nevada Tan – Giappone 2004

 

Nel 2004 in Giappone accadde un fatto che scosse l’opinione pubblica mondiale, divenendo un’argomento estremamente conosciuto e diffuso sul web.
Il caso di Nevada Tan.

ada

Naturalmente Nevada Tan è uno pseudonimo, infatti la legge giapponese sulla tutela dei minori impedisce di diffonderne i dati.
La bambina, di soli 11 anni uccise una sua compagna nella scuola che entrambe frequentavano. L’omicidio fu commesso con un taglierino durante la pausa pranzo.

Nevada Tan si recò nella classe della sua vittima. Nessun’altro era presente. Col taglierino la uccise e, non contenta, inizio a farle dei tagli sulle braccia. Dopo di che lasciò il piccolo corpo dove si trovava e torno nella sua classe, completamente ricoperta di sangue.

sdg

Una maestra trovò il cadavere della giovane vittima immerso in una pozza del suo stesso sangue e non potè fare altro che chiamare la polizia. Quando Nevada Tan fu arrestata disse che aveva compiuto quel gesto perchè la sua vittima la prendeva in giro dicendole che era grassa. Il caso è divenuto molto famoso e la bambina divenne un personaggio di internet molto popolare.

Immagine

 

 

Jordan Brown – USA 2009

 

Jordan era un bambino di 11 anni che, nel 2009, prese un fucile e fece saltare la testa alla sua matrigna, moglie di suo padre.

jordan06b

 

La donna era in cinta di otto mesi.

Kenzie-Houk---23304481
Quando fu interrogato Jordan affermò che compì quel gesto spinto dalla gelosia. Il bambino era infatti molto legato al padre e temeva che il fratellino che stava per nascere avrebbe potuto allontanarlo da lui.

53d0b96f9f078.image

Jordan decise allora di occuparsi della questione, e lo fece utilizzando il fucile che gli era stato regalato da suo
padre. Per noi è assurdo pensare di dare un’arma ad un bambino, ma in america non tutti la pensano così.
Jordan fu processato come un’adulto e condannato all’ergastolo.

 

 

 

Eric Smith – USA 1993

 

Eric Smith, 13 anni, era un ragazzo pallido e leggermente sovrappeso, tormentato dai bulli a causa del suo aspetto fisico.

{E9A82A57-A5C7-44E3-9806-18BBE85A6704}
La sua esperienza scolastica fu scandita dalle continue prese in giro dei suoi compagni. Nessuno avrebbe immaginato che tale esperienza lo avrebbe spinto a sfogare la sua rabbia su un bambino di 4 anni.

Derrik Robie.

robie_004

L’omicidio fu premeditato ed estremamente brutale. Eric condusse il bambino in un luogo isolato.
Li, dopo averlo strangolato, ne sfondò il cranio con delle roccie. Dopo di che Eric spogliò il bambino e ne mutilò i genitali. Poi ne abusò sessualmente, utilizzando il ramo di un’albero.

robie_005

Eric fu condannato a rimanere in un carcere minorile fino alla sua maggiore età, poi fu trasferito in un carcere di massima sicurezza, dove si trova tutt’oggi.

1397486774000-bilde

 

 
Jesse Pomeroy – USA 1871

Nel mondo dei bambini psicotici ed assassini , forse nessuno è stato così squilibrato come Jesse Pomeroy.

Jesse_Pomeroy

Nacque nel 1859 ed ancora oggi, a distanza di più di 150 anni, le sue gesta sono ricordate con orrore.

Jesse provava piacere nel procurare dolore.

Sappiamo che tra il 1871 ed il 1872 il ragazzo, di soli 12 anni, torturò selvaggiamente 7 ragazzi della sua stessa età. Amava condurli in un posto nascosto, dove li svestiva, li molestava sessualmente e li torturava, percuotendoli e facendogli dei tagli con un coltello. Questi suoi brutali atti fecero si che venisse rinchiuso in riformatorio per un paio d’anni. Qui le sue condizioni mentali peggiorarono notevolmente. Da torturatore ben presto si tramutò in assassino.

La sua prima vittima fu una ragazzina di molto più giovane di lui. Ma il suo omicidio più famoso fu certamente il secondo.

Jesse decapitò quasi completamente un bambino di 4 anni.

L’opinione pubblica, inorridita dai crimini del ragazzo, voleva la sua condanna a morte. All’epoca dei fatti era comune che i bambini venissero processati come adulti e le pene erano molto più severe rispetto ad oggi.

Jesse però non fu condannato a morte. Ottenne l’ergastolo. Morì in prigione nel 1932, all’età di 71 anni.

zzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzzz

 

Se questo articolo ti è piaciuto ricordati di fare un salto sul mio CANALE YOUTUBE.

Annunci

Informazioni su D. Thecnocaos

Il mistero ed il paranormale mi affascinano. L'orrore e l'inquietudine sono il mio pane quotidiano.

Pubblicato il 31 gennaio 2015, in Classifiche inquietanti con tag , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: